icone

                               
Diritto del lavoro è un servizio gratuito. Aiutaci a mantenere aperta la partecipazione a tutti, semplicemente cliccando "Mi piace". A te non costa nulla, per noi vuol dire molto

Conciliazione in sede giudiziale

conciliazioneinsedegiudiziale

QF 0006

Tribunale Civile di ______
Giudice Dott. ______; R.G. n.: ______; udienza del ______

Verbale di Conciliazione in sede giudiziale

II giorno ____ del mese di _______ anno _____, innanzi al Tribunale di _________, in funzione di Giudice del Lavoro, in persona del Dott. __________, è chiamata la causa iscritta al ruolo generale n. _____,

tra il Sig. ____________ (ricorrente) e la società _____________ (resistente)

Sono presenti il ricorrente personalmente, assistito dall’Avv. _____________ e la resistente rappresentata dal Sig. _____________, in forza di procura speciale che si allega, assistita dall’Avv. __________, ciascuno munito di procura speciale a rinunziare e transigere nell’odierna controversia.
Le parti dichiarano reciprocamente di rinunziare agli atti del presente giudizio e definiscono e transigono la lite in corso alle seguenti condizioni, che espressamente accettano e sottoscrivono:
1) La resistente _______ offre, al solo ed esclusivo fine conciliativo, senza alcuna accettazione delle pretese avverse ed al mero fine di comporre la seguente controversia e di evitare un inutile processo, la somma complessiva di € _______, a totale e definitivo saldo, stralcio, transazione, tacitazione e rinuncia ad ogni e qualsiasi diritto relativo, dipendente o, comunque, connesso al rapporto di lavoro dedotto nel presente giudizio al ricorso in atti e, in ogni caso, nel giudizio stesso azionato;
2) Parte ricorrente accetta la suddetta somma ai fini di cui sopra, dichiarando a tal fine di aver intrattenuto il proprio rapporto di lavoro solo nei confronti della società ________.
3) Le parti, con la sottoscrizione del presente atto, intendono porre fine alla controversia oggetto del presente giudizio, sicché dichiarano di non avere null'altro a pretendere reciprocamente a qualunque titolo, ragione o motivo.
Tale somma viene, quindi, offerta senza riferimento alcuno sia al concetto di retribuzione che al rapporto di lavoro dedotto.
4) Parte ricorrente accetta quanto sopra e la somma predetta, dichiarando di non avere altro a pretendere, per qualsivoglia titolo o ragione, relativamente a tutte le domande avanzate con il ricorso introduttivo, e per qualsiasi altro diritto, anche di natura risarcitoria, derivante dal pregresso rapporto di lavoro intercorso nei confronti della sola ________.
5) II pagamento di tale somma avviene mediante la corresponsione dei seguenti assegni circolari non trasferibili direttamente intestati a parte ricorrente, e segnatamente:
- € ________ a mezzo assegno circolare non trasferibile n. __________ ;
- € ________ a mezzo assegno circolare non trasferibile n. __________ .
6) Le spese di causa e di lite si intendono integralmente compensate tra tutte le parti in causa, i cui difensori, muniti all’uopo di idonea procura speciale, sottoscrivono il presente verbale per rinuncia ad avvalersi nei confronti delle reciproche controparti del vincolo di solidarietà istituito dall'art. 68 della legge professionale forense.

L.C.S.

Sig. __________

La __________

Avv.
______________

Avv.
_______________

Il Giudice
___________