icone

                               
Diritto del lavoro è un servizio gratuito. Aiutaci a mantenere aperta la partecipazione a tutti, semplicemente cliccando "Mi piace". A te non costa nulla, per noi vuol dire molto

FORMULARIO: ARRETRATI PENSIONE - MODELLO - FAC-SIMILE RICORSO PER DECRETO INGIUNTIVO ALL' INPS

TRIBUNALE DI ...
SEZ. LAVORO E PREVIDENZA
- ricorso per decreto ingiuntivo -

Per: il Sig. ..., nato a ... (...), il ... (C.F.: ...) e residente in ... (...) alla via ... , ..., rappresentato e difeso, anche in via disgiunta, dagli Avv.ti ... (C.F.: ...) e ... (C.F.: ...) ed elettivamente domiciliato presso lo studio legale ..., in ..., via ..., n. ..., giusta procura a margine del presente ricorso (con richiesta di inviarsi le comunicazioni di Cancelleria a mezzo fax all’utenza n. ... ovvero a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo p.e.c. ...)
- Ricorrente

Contro: I.N.P.S., Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in Roma, al Piazzale delle Nazioni, EUR;
- Resistente
Oggetto: recupero arretrati pensione

*
Premesso in fatto

1) che, con provvedimento datato giugno 2009 (doc. 1), l’INPS, sede di ... via ..., riconosceva al ricorrente il diritto alla pensione di vecchiaia, categoria VO numero ...;
2) che, in particolare, il ricorrente riceveva la suddetta comunicazione che recita testualmente: “La informo che la richiesta pervenuta il ... è stata accolta e che Le è stata liquidata la pensione di vecchiaia, categoria VO ..., con decorrenza dal 1 aprile 2009”;
3) che, con la medesima comunicazione, determinava per l’anno 2009 arretrati per Euro 3.442,14, così testualmente comunicando:
“IMPORTO DELGI ARRETRATI
Sono stati determinati arretrati per il periodo dal 1 aprile 2009 al 30 giugno 2009.
Nella sottostante tabella viene riportato il credito spettante suddiviso per anno di riferimento:
Anno            Importo pensione    Importo totale
2009            3.442,14                 3.442,14
Totale            3.442,14                3.442,14
Trattenuta per ritenuta IRPEF 0,00
Trattenuta per quota associativa sindacale 0,00
Trattenuta per contributo ex ONPI -0,03
Importo al netto delle trattenute 3.442,11”;
4) che, ancora, a pag. 3 della allegata comunicazione, l’INPS indica: “ARRETRATI DA CORRISPONDERE
Importo lordo complessivo euro 3.442,14
Trattenute ONPI euro 0,03
Trattenute sindacali euro 0,00”;
5) che, malgrado le numerose istanze presentate dal ricorrente, l’INPS non ha mai provveduto, inspiegabilmente, ad effettuare il pagamento delle somme dovute a titolo di arretrati dal 01.04.2009 al 30.06.2009;
6) che il credito del ricorrente è liquido, determinato ed esigibile;
7) che, dunque, ricorrono i presupposti di cui all’art. 633 c.p.c., ai fini dell’emissione dell’ingiunzione di pagamento.
*
Tanto premesso, l’istante come sopra rappresentato, difeso ed elettivamente domiciliato

Ricorre

Alla S.V. Ill.ma affinché, reiectis contrariis voglia
Ingiungere

ai sensi e per gli effetti degli articoli 633 e ss. c.p.c., anche in via provvisoriamente esecutiva, I.N.P.S., Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in Roma, al Piazzale delle Nazioni, EUR, di pagare immediatamente in favore del ricorrente, la somma di Euro 3.441,11, oltre interessi legali e rivalutazione monetaria dal dì del dovuto al saldo ed oltre le spese, i diritti e gli onorari del presente procedimento monitorio, con attribuzione.
Si producono, mediante deposito in Cancelleria, i seguenti atti e documenti:
1. Certificato di pensione.
Ai sensi dell’art. 14 del T.U. sulle spese di Giustizia – D.P.R. 115/02 – si dichiara che il valore della presente controversia è pari ad Euro tra 1.100,00, a 5.200,00, ma che lo stesso è esente, in quanto il ricorrente ha avuto nell’anno 2011, un reddito inferiore a quello previsto dall’art. 76 T.U. 115/2002, come da dichiarazione allegata.

Luogo, data e firma avvocati