Passa ai contenuti principali

Home

Il diritto del lavoro può definirsi come  nel complesso di norme che regolano il rapporto di lavoro e che tutelano l'interesse economico, ma anche la libertà, dignità e personalità del lavoratore.
In particolare, nell'accezione comune, il diritto di lavoro è inteso come disciplinante il lavoro subordinato (art. 2094 c.c. e seguenti), cioè quel rapporto di scambio prestazione lavorativa/prestazione economica connotato dalla cosiddetta eterodirezione.
Esistono, però, altre tipologie di rapporto di lavoro, tra le quali, il lavoro parasubordinato, il lavoro autonomo, il contratto di associazione in partecipazione.
Esistono, poi, vari settori del diritto del lavoro, tra i più famosi citiamo:
- Il diritto del lavoro in senso stretto: che riguarda la materia del contrato e del rapporto di lavoro;
- Il diritto sindacale: che disciplina la contrattazione collettiva ed i rapporti tra sindacato ed azienda;
- La previdenza sociale:  che riguarda il Welfare e l'assistenza sociale;
- Il diritto del lavoro processuale: Infatti il rito del lavoro e, quindi, il processo del lavoro (regolato dall'art. 409 c.p.c. e seguenti) è diversamente regolato, per inattuate esigenze di celerità, rispetto al processo comune. 
Da un punto di vista storico, la concezione moderna del diritto del lavoro nasce con la rivoluzione industriale (quando, appunto, nasce l'esigenza di regolare in maniera più stringente il rapporto lavoratore/datore) ed è alla base del nostro sistema giuridico. Si pensi che, come tristemente noto per la sua mancata applicazione di fatto, l'art. 1 della Costituzione cita il lavoro come elemento fondante della Repubblica (dal latino res publica, cioè cosa pubblica) Italiana.
E' facile intuire che dalla rivoluzione industriale il diritto del lavoro è cambiato non poco. Soprattutto nei ultimi 5 anni (si pensi alla riforma Fornero ed all'abrogazione dell'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori), il diritto del lavoro ha subito una rapida e (a parere di chi scrive) negativa evoluzione,  con la tendenza, sia dal punto di vista strettamente giuslavoristico che da quello sociale/assistenziale, alla diminuzione dei diritti del lavoratore.
Il nostro blog si propone di approcciarsi - con piglio pratico - al diritto del lavoro, in modo da cercare di rendere più facile ed intuitiva l'avvicinamento alla detta materia, sia per gli esperti del settore (che intendono approfondire un particolare argomento) sia coloro che pur non essendo esperti hanno a che fare (a volte a loro insaputa) quotidianamente (almeno si spera!) con il diritto del lavoro.
Se ti va e vuoi mantenerti aggiornato, aggiungici su Facebook, te ne saremmo grati.
Poi, inizia a ricercare quanto possiamo offrirti da qui:
Loading


Post popolari in questo blog

FORMULARIO: RICORSO EX ART. 442 C.P.C. - INFORTUNIO SUL LAVORO - MODELLO

Approfondimento sull' infortunio sul lavoro TRIBUNALE DI … SEZ. LAV. E PREVIDENZA RICORSO EX ART. 442 C.P.C. Per: il Sig. ... (C.F.: …) nato a …, il …, residente in … (…), in via …, n. … rappresentato e difeso, dall’Avv. … (C.F.: …) e presso il suo studio elettivamente domiciliato in …, via … n. …, giusta procura a margine del presente ricorso, con richiesta di inviarsi le comunicazioni a … Ricorrente Contro: I.N.A.I.L., Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in … Resistente Oggetto: Infortunio sul lavoro in itinere Premesso 1) che l’istante è dipendente di …, con qualifica di “…”, matricola n. …; 2) che il ricorrente, residente in …, prestava la propria attività lavorativa presso l’ufficio …, sito in via …, n. … sin dal …; 3) che, in data …, l’istante si recava presso la stazione F.S. di … prendendo un treno proveniente da … e diretto a …, al fine di rec

Formulario: richiesta pagamento T.F.R. (trattamento di fine rapporto) - Modello lettera di messa in mora

Raccomandata a/r Spett.le Società Datore di lavoro … Via … Città Anticipata via fax al n. ... [inserire numero] Oggetto: richiesta pagamento T.F.R. – messa in mora Egregi Signori, con la presente sono a richiederVi quanto segue. Il sottoscritto Sig. …, è stato Vostro dipendente con matr. n. … con decorrenza dal … al …. Il rapporto di lavoro si è interrotto, con il rispetto del periodo di preavviso, per dimissioni rassegnate con raccomandata a/r datata … e da Voi ricevuta il … A seguito dell’interruzione del rapporto di lavoro, però, non è stato versato il T.F.R. maturato dal sottoscritto. Vi invito, pertanto a volermi rimettere le somme dovutemi pari ad euro ... come da conteggi allegati [ per il calcolo del TFR vai qui ] . Tanto premesso, Vi manifesto che, in mancanza di pagamento di quanto dovuto e richiesto, entro 15 giorni dal ricevimento della presente, sarò costretto – mio malgrado – ad adire la competente Autorità Giudiziaria, per il persegu

FORMULARIO: MODELLO DECRETO INGIUNTIVO PER RECUPERO T.F.R.

Modello decreto ingiuntivo per il processo del lavoro per recupero TFR (trattamento di fine rapporto) TRIBUNALE DI ... Sezione lavoro e previdenza Ricorso per decreto ingiuntivo Per il Signor Tizio nato a ..., il ..., residente in ... c.f. ... rappresentato e difeso dall'Avv. ... presso il quale è elettivamente domiciliato in ... come da delega a margine al atto, con richiesta di effettuarsi le comunicazioni di Cancelleria a mezzo fax all'utenza n. ... ovvero a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo pec: ... Ricorrente Contro La società ..., in persona del suo legale rappresentante pro tempore, con sede in ..., alla via ..., n. ... Resistente Premesso - L'istante è stato dipendente della società resistente dal ... al ..., epoca in cui veniva licenziato; - Il ricorrente, all'atto del licenziamento, ha maturato un credito al trattamento di fine rapporto (T.F.R.) per Euro ..., non versati dal datore di lavoro;